pinoaddante.it logo

Marcel MARCEAU



Nato Marcel Mangel (22 marzo 1923 - 22 Settembre 2007)
È stato un attore francese e mimo, famoso per il suo personaggio "Bip il Clown". Marceau definì la sua arte del mimare come "l'arte del silenzio" e si è esibito in tutto il mondo per oltre 60 anni. Da giovane, ha vissuto in clandestinità e ha lavorato con la resistenza francese durante la maggior parte della seconda guerra mondiale, dando la sua prima performance importante a 3000 soldati dopo la liberazione di Parigi nel mese di agosto del 1944. Dopo la guerra, ha studiato arte drammatica e mimo a Parigi. Nel 1959 ha fondato la sua scuola di pantomime a Parigi, e, successivamente, ha istituito la Fondazione Marceau per promuovere l'arte del mimo negli Stati Uniti. Tra i suoi vari premi e riconoscimenti, è stato nominato "Grande Officier de la Légion d'Honneur" (1998) ed è stato insignito dell'Ordine nazionale del Merito (1998) in Francia. Ha vinto il premio Emmy per il suo lavoro in televisione, è stato eletto membro dell'Accademia di Belle Arti di Berlino, ed è stato dichiarato un "tesoro nazionale" in Giappone. Fu amico di Michael Jackson per quasi 20 anni, e Jackson disse che avrebbe usato alcune delle tecniche di Marceau nei suoi passi di danza.


I PRIMI ANNI

Marcel Mangel è nato a Strasburgo, in Francia da una famiglia ebrea. I suoi genitori erano Ann Werzberg e Charles Mangel, un macellaio kosher. Marcel aveva quattro anni quando la famiglia si trasferì a Lille ma in seguito ritornò a Strasburgo. Quando la Francia entrò nella seconda guerra mondiale, Marcel a 16 anni fuggì con la sua famiglia a Limoges. Nel 1944 il padre di Marcel fu catturato e deportato nel famigerato campo di concentramento di Auschwitz, dove fu ucciso. La madre di Marcel sopravvisse. Marcel adottò il cognome "Marceau" durante l'occupazione tedesca della Francia; il suo nome fu scelto come riferimento di François-Séverin Marceau, un generale della rivoluzione francese. I due fratelli Marcel ed Alain si unirono alla Resistenza francese a Limoges, dove salvarono numerosi bambini dalle leggi razziali e dai campi di concentramento, e, dopo la liberazione di Parigi, si unirono con l'esercito francese. Marceau grazie alla sua ottima conoscenza dell’ inglese, francese, e tedesco, lavorò come ufficiale di collegamento con l'esercito del generale George Patton. Marceau racconta che quando aveva cinque anni sua madre lo portò a vedere un film di Charlie Chaplin. Fu tanto il suo entusiasmo che decise di diventare un mimo. La prima volta che si esibì come mimo fu dopo che la Francia venne invasa dai tedeschi, in modo da tenere i bambini ebrei tranquilli e aiutandoli a fuggire nella Svizzera neutrale. Dopo la fine della guerra nel 1945, si iscrisse come studente nella scuola di arte drammatica di Charles Dullin nel teatro Bernhardt Sarah a Parigi, dove ha studiato con maestri quali Joshua Smith e Etienne Decroux, e lì aveva anche insegnato Jean-Louis Barrault.


LA SUA CARRIERA

Marceau entrò nella compagnia di Jean-Louis Barrault e fu presto lanciato nel ruolo di Arlecchino nella pantomima Baptiste (che Barrault aveva interpretato nel film Les Enfants du Paradis). Le prestazioni di Marceau furono così apprezzate che lo incoraggiarono a presentare il suo primo "mimodramma", Praxitèle e il Pesce d'Oro, al Teatro Bernhardt quello stesso anno. Il plauso fu unanime e la carriera di Marceau come mimo fu fermamente decretato. Nel 1947 creò “Bip il Clown” e fu interpretato al Théâtre de Poche (Pocket Theatre) a Parigi. Nel suo aspetto portava un maglione a righe e un cappello di seta opera beflowered malconcio. L'abito significava fragilità della vita e Bip divenne il suo alter ego, così come il "piccolo vagabondo" divenne per Charlie Chaplin. Le disavventure di Bip erano illimitate: dalle farfalle ai leoni, dalle navi e treni, a sale da ballo o ristoranti. Marceau è stato riconosciuto senza pari per il suo stile di pantomima. Marceau, durante un discorso televisivo con Todd Farley, esprime il suo rispetto per le tecniche di mimo che Charlie Chaplin usava nei suoi film, e che fu l'unico attore del cinema muto ha usare la tecnica del mimo. I suoi esercizi mimati nel silenzio, che comprendevano The Cage, a piedi contro il vento, la maschera al caffè, e nel parco, diventarono tutte scenografie classiche. Satire su tutto, dai scultori a mattatori sono stati descritti come opere di genio. Della sua somma delle età dell'uomo nel famoso “giovinezza, maturità, vecchiaia e morte”, un critico disse: "Lui compie in meno di due minuti quello che la maggior parte dei romanzieri non riescono a scrivere in tanti libri. Durante un'intervista con la CBS nel 1987, Marceau ha cercato di spiegare alcuni dei suoi sentimenti interiori, durante la creazione/esibizione del mimo, definendolo "l'arte del silenzio:" L'arte del silenzio parla all'anima, come la musica, facendo commedia e tragedia, che coinvolge voi e la vostra vita. . . . la creazione di carattere e lo spazio, facendo un intero spettacolo sul palco - che mostra la nostra vita, i nostri sogni, le nostre aspettative. Nel 1949, in seguito al suo ricevimento del Premio Deburau (istituito in ricordo del maestro mimo del 19 ° secolo Jean-Gaspard Deburau) per il suo secondo mimodrama, “morte prima dell'alba”, Marceau fondò la “Compagnie de Mime Marcel Marceau”, l'unica compagnia della pantomima nel mondo in quel momento. L'ensemble si esibì nei principali teatri di Parigi, come Le Théâtre des Champs-Élysées, Le Théâtre de la Renaissance, e il Teatro Bernhardt, così come altri teatri in tutto il mondo. Dal 1959 al 1960, una retrospettiva dei suoi mimodramas, tra cui Il cappotto di Gogol, ebbe successo per un anno intero al Teatro Amibigu a Parigi. Ha prodotto 15 altri mimodramas, tra cui Pierrot de Montmartre, le tre parrucche, The Pawn Shop, il 14 luglio, il lupo di Tsu Ku Mi, Parigi Grida-Parigi ride e Don Giovanni (tratto dal scrittore spagnolo Tirso de Molina).


RICONOSCIMENTO MONDIALE

Marceau ha diffuso la sua arte in tutto il mondo al fine di diffondere "l'arte del silenzio".
Dopo il suo impegno al Teatro Fenice di New York, dove ricevette recensioni entusiastiche, si trasferì al Barrymore Theater molto più grande proprio per accogliere il pubblico sempre più numeroso.
Questo primo tour negli Stati Uniti si concluse con successi di pubblico record a San Francisco, Chicago, Washington, Philadelphia, Los Angeles, e altre grandi città. Le sue tournée divennero transcontinentali in Sud America, Africa, Australia, Cina, Giappone, Sud-Est asiatico, in Russia e in Europa. Il suo ultimo tour mondiale copriva gli Stati Uniti nel 2004, e tornò in Europa nel 2005 e in Australia nel 2006. E 'stato uno dei mimi più famosi del mondo. L'arte di Marceau divenne familiare a milioni di persone attraverso le sue molte apparizioni televisive. La sua prima performance televisiva come personaggio stella sulla Max Liebman, Mike Douglas e Dinah Shore, e ha avuto anche il suo one-man show dal titolo "Meet Marcel Marceau". Ha collaborato con Red Skelton in tre concerti di pantomime. Marceau ha anche mostrato la sua versatilità in film come il professor Ping a Barbarella (1968); First Class (1970), in cui ha giocato 17 ruoli; Shanks (1974), dove ha unito la sua arte in silenzio, la riproduzione di un sordo e muto burattinaio, e il suo talento di parlare, come uno scienziato pazzo; e un cameo come se stesso a Mel Brooks 'Silent Movie (1976), in cui, con ironia propositiva, il suo personaggio ha l'unica parte di lingua udibile, pronunciando la parola "No!" quando Brooks gli chiede (via didascalia) se avrebbe voluto partecipare al film. Le sue ultime apparizioni cinematografiche inclusi piccoli ruoli in di Klaus Kinski Paganini (1989) ed il regalo di Giuseppe (1998). Ha avuto anche un ruolo in un film a basso budget più o meno basato sulla sua storia di vita chiamata Esso Paint Bianco. Il film non fu mai completato perché un altro attore nel film, un amico di una vita con il quale aveva frequentato la scuola, morì a metà ripresa. Come autore, Marceau ha pubblicato due libri per i bambini, il Marcel Marceau Alphabet Libro e il Libro Marcel Marceau conteggio, e la poesia e illustrazioni, tra cui La ballade de Paris et du Monde (La ballata di Parigi e del mondo), un libro d'arte che ha scritto nel 1966, e la storia di Bip, scritto e illustrato da Marceau e pubblicato da Harper e Row.Nel 1982, Le Troisième Oeil, (Il terzo occhio), la sua collezione di dieci litografie originali, è stato pubblicato a Parigi con un testo di accompagnamento da Marceau. Belfond di Parigi ha pubblicato Pimporello nel 1987. Nel 2001, un nuovo libro fotografico per i bambini dal titolo Bip in un libro, edito da Stewart, Tabori & Chang, è apparso nelle librerie negli Stati Uniti, Francia e Australia. Nel 1969, Marcel Marceau ha aperto la sua prima scuola, École Internationale de Mime, nel Teatro de la Musique di Parigi. La scuola è stata aperta per due anni con la scherma, acrobatica, danza classica e cinque insegnanti di Mimo. Nel 1978, Marceau fondò la sua scuola, “École Internationale de mimodrame de Paris, Marcel Marceau” (Scuola Internazionale di mimodrame di Parigi, Marcel Marceau). Nel 1992, Marcel Marceau ha insegnato in un grande laboratorio di mimo in Italia e tra gli studenti c’era Paolo Franzato, che diventerà una prestigiosa pedagogista teatrale. Nel 1996, ha fondato la Fondazione Marceau per promuovere mimo negli Stati Uniti. Nel 1995, la pop megastar Michael Jackson, che fu amico di Marceau per quasi 20 anni, organizzò un concerto insieme a lui per la HBO, ma il concerto fu annullato perchè Jackson fu ricoverato per un esaurimento durante le prove. Jackson, durante un'intervista, disse che era sempre stato "in soggezione" sulla abilità di Marceau come esecutore: “Era un bravo ragazzo. Spesso andavo a vedere Marcel Marceau per tutto il tempo, prima di Off the Wall. Entravo di nascosto e mi sedevo tra il pubblico per vedere come avrebbe sfidato le leggi della gravità, come se stesse facendo un passo in onda. Desideravo imparare alcune di quelle cose e includerle nel mio ritmo e nella mia danza”. Nel 2000, Marceau ha portato la sua compagnia di mimo a New York City per la presentazione del suo nuovo mimodrama, bombetta, visto in precedenza a Parigi, Londra, Tokyo, Taipei, Caracas, Santo Domingo, Valencia (Venezuela) e Monaco di Baviera. Negli ultimi anni ottenne schiaccianti consensi a teatri leggendari americani come Teatro del Ford di Washington, DC, il Repertory Theater a Cambridge, Massachusetts, e la Geffen Playhouse di Los Angeles, a dimostrazione del fascino senza tempo del lavoro e la padronanza di questo artista unico.


Vita privata

Marceau è stato sposato tre volte: prima con Huguette Mallet, dalla quale ha avuto due figli, Michel e Baptiste; poi, con Ella Jaroszewicz, dalla quale non ebbe figli. La sua terza moglie fu Anne Sicco, dalla quale ebbe due figlie, Camille e Aurelia. Artista e compagna di mimo Paulette Frankl ha pubblicato un libro di memorie sulla lunga relazione di decenni avuta con Marceau. “Marcel & Me: A Memoir of Love, Lust, e illusione” pubblicato nell’agosto del 2014.

Morte e commemorazione

Marcel Marceau è morto a Cahors, Francia, il 22 settembre 2007 all'età di 84 anni. Durante la cerimonia di sepoltura fu suonato il secondo movimento di Mozart - Concerto per pianoforte n ° 21 - (che Marceau a lungo utilizzava come accompagnamento per un elegante routine di mimo), così come la sarabanda di Bach per violoncello Suite No. 5.
Marcel Marceau è stato sepolto nel cimitero Père Lachaise a Parigi.
Nel 1999 New York City ha dichiarato il giorno del 18 marzo il “Marcel Marceau Day".

Filmografia

1946 La Bague short film by Alain Resnais
1954 Pantomimes short film by Paul Paviot
1959 Die schöne Lügnerin - Napoleon im Kabarett - French/German production
1965 Marcel Marceau, le Baladin du silence - film by Dominique Delouche
1968 Barbarella Professor Ping - The first time Marceau's voice is heard on film
1974 Shanks Malcolm Shanks
1976 Silent Movie Marcel Marceau - Marceau pronounces only one word: « non », the only word pronounced in the entire film
1979 Les Îles - Director of the IGN
1994 - Marcel Marceau ou le poids de l'âme by Marcel Marceau, Alain Dhénaut, Jean-Pierre Burgaud / La Sept Vidéo

Teatri

• 1946 : Baptiste by Jacques Prévert & Joseph Kosma, mise en scène Jean-Louis Barrault, Théâtre Marigny
• 1947 : Baptiste by Jacques Prévert & Joseph Kosma, mise en scène Jean-Louis Barrault, Théâtre des Célestins
• 1947 : La Fontaine de jouvence de Boris Kochno, mise en scène Jean-Louis Barrault, Théâtre Marigny
• 1947 : Le Procès inspired by Franz Kafka, mise en scène Jean-Louis Barrault, Théâtre Marigny
• 1947 : Spectacle Marcel Marceau, Théâtre de Poche Montparnasse
• 1948 : L'État de siège (The State of Siege) by Albert Camus, mise en scène Jean-Louis Barrault, Théâtre Marigny
• 1949 : Nouvelles Pantomimes burlesques and Un mimodrame by Marcel Marceau, mise en scène Marcel Marceau, Théâtre de Poche Montparnasse
• 1950 : Les Pantomimes de Bip and Mort avant l'aube, Studio des Champs-Élysées
• 1951 : Le Manteau – Moriana et Galvan by Nicolas Gogol and Alexandre Arnoux, mise en scène Marcel Marceau, Studio des Champs-Élysées
• 1952 : Le Pierrot de Montmartre by Marcel Marceau, Théâtre Sarah Bernhardt
• 1953 : Les Trois Perruques – Un soir aux Funambules by Marcel Marceau, Comédie des Champs-Élysées
• 1956 : Loup de Tsu Ku Mi – Mont de Piété – 14 Juillet de Marcel Marceau, Théâtre de l'Ambigu
• 1958 : Le Petit Cirque and Les Matadors by Marcel Marceau, Théâtre de l'Ambigu
• 1964 : Don Juan by Marcel Marceau, Théâtre de l'Ambigu
• 1972 : Le Vagabond des étoiles by Marcel Marceau, Théâtre des Champs-Élysées
• 1974 : Pantomimes by Marcel Marceau, USA Tour
• 1978 : Mimodrame by Marcel Marceau, Théâtre de la Porte-Saint-Martin
• 1997 : Le Chapeau Melon by Marcel Marceau, Espace Cardin
• 1997 : Déserts ou les 7 rêves de Sarah, mise en scène Anne Sicco, Scène Nationale d'Albi
• 2003 : Contes fantastiques by Marcel Marceau, Théâtre Antoine

Premi e Riconoscimenti

Marceau è stato fatto un comandante delle dell'Ordine delle Arti e delle Lettere, e ufficiale della Legion d'Onore, e nel 1978 ha ricevuto il Médaille Vermeil de la Ville de Paris.
La città di Parigi gli ha assegnato una borsa di studio che gli ha consentito di riaprire la Scuola Internazionale.
Nel novembre 1998, il presidente Jacques Chirac ha fatto Marceau Grande Ufficiale dell'Ordine Nazionale del Merito.
Marceau fu membro eletto dell'Accademia di Belle Arti di Berlino, l'Accademia di Belle Arti di Monaco di Baviera, l'Académie des Beaux-Arts dell'Institut de France.
Marceau ha ricevuto dottorati onorari da Ohio State University, Linfield College, Università di Princeton e la University of Michigan.
Nell'aprile del 2001, Marceau è stato insignito della Medaglia Wallenberg dall'Università del Michigan in riconoscimento della sua filantropia e atti di coraggio in favore di ebrei ed altri rifugiati durante la Seconda Guerra Mondiale.
Marceau ha accettato l'onore e la responsabilità di servire come ambasciatore di buona volontà durante la Seconda Assemblea Mondiale delle Nazioni Unite su Aging, che ha avuto luogo a Madrid, Spagna, nell'aprile 2002.

Share
Link
https://www.pinoaddante.it/marcel_marceau-p2096
CLOSE
loading